Dott. Michele Antonacci | Ginecomastia

Ginecomastia

La ginecomastia consiste in un anomalo volume delle mammelle nell’uomo, risultato di un eccessivo sviluppo del tessuto ghiandolare della mammella. Si definisce ginecomastia il quadro clinico in cui il petto maschile assume caratteristiche femminili in termini di volume e prominenza.

 

La ginecomastia puo’ essere di due tipi: ginecomastia vera e falsa ginecomastia o pseudoginecomastia.

 

La diagnosi differenziale tra le due è sempre, oltre che clinica, strumentale a mezzo di ecografia della regione mammaria.

Intervento

La ginecomastia vera si caratterizza per l’ipertrofia della ghiandola mammaria nell’uomo e può essere determinata da fattori genetici, ormonali e farmacologici. In tal caso l’intervento chirurgico prevede l’ablazione parziale della ghiandola mediante una piccola incisione emiperioareolare. Se necessario si associa una liposuzione della componente adiposa a modellare il profilo del pettorale maschile.

 

La ginecomastia falsa, o pseudoginecomastia, è determinata da un’ipertrofia della componente adiposa. In questo caso l’intervento chirurgico necessario e’ quello di semplice liposuzione.

Ricovero

Ambulatoriale o Day hospital.

Anestesia

Locale con sedazione o generale.

Cicatrici

Nel caso di resezione ghiandolare si ottiene una cicatrice emiperiareolare, nel caso di semplice liposuzione saranno presenti una o due cicatrici per pettorale di circa 2-3 mm di lunghezza, posizionate lateralmente lungo la linea ascellare anteriore e nelle pieghe naturali della cute in modo da risultare pressocchè invisibili.

 

Nel caso di miniaddominoplastica, la cicatrice e’ molto più corta ed e’ simile a quella di un taglio cesareo.

Post operatorio

Il processo di guarigione e’ graduale e affinchè si possa apprezzare il risultato finale e’ necessario attendere almeno 2 mesi. Nel post operatorio compaiono solitamente ecchimosi ed edema della parte trattata, che regrediscono nel giro di qualche settimana.

 

Il paziente dovrà indossare una fascia elastica compressiva per i primi 21 giorni dopo l’intervento, periodo durante il quale il paziente dovrà astenersi da ogni tipo di attività fisica sportiva.

 

Il paziente torna ad una normale attività quotidiana dopo circa 5-6 giorni.

Dove operiamo

Trova lo studio più vicino a te e prenota la tua visita.

Abbiamo la soluzione

Abbiamo
la soluzione

Consentiamo ai nostri pazienti di finanziare anche tutto il costo dell’intervento
grazie ad un vantaggioso accordo con la nostra banca.

Richiedi una visita
con il Dr. Michele Antonacci

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica.

Prenota una visita

Seguici sui social