Rinoplastica

STUDIO MEDICO ANTONACCI

RINOPLASTICA

Rinoplastica e rinosettoplastica sono interventi di alta chirurgia che hanno lo scopo di migliorare l’aspetto morfofunzionale del naso

Il naso è un organo facente parte dell’apparato respiratorio, e come tale svolge un ruolo di primaria importanza nella fisiologia della respirazione.
Pertanto l’intervento chirurgico di rinosettoplastica oltre ad avere il fine estetico di miglioramento della piramide nasale, ha prima di tutto lo scopo di migliorare definitivamente la funzione respiratoria.
Proprio per tali motivi la rinosettoplastica rappresenta uno degli interventi più complessi in chirurgia estetica e richiede pertanto un’alta competenza professionale.
Oggi le tecniche chirurgiche a disposizione per questo tipo d’intervento sono molto cambiate rispetto al passato.
Attualmente l’approccio chirurgico al naso è molto più conservativo e rispettoso delle strutture anatomiche osteo cartilaginee.
Il nostro approccio alla chirurgia del naso è volto solo a migliorare i difetti obiettivi della piramide nasale, non a stravolgerne la sua identità.

➢ INTERVENTO

Esistono due approcci alla rinoplastica.
La rinoplastica chiusa o la rinoplastica aperta.
Da anni vi è nel mondo scientifico un’accesa diatriba su quale delle due tecniche sia migliore dell’altra. Io credo che siano entrambe due tecniche valide se utilizzate da mani esperte.
Per esperienza personale preferisco la tecnica chiusa e adopero la tecnica aperta in casi selezionati, o in altre parole in quei casi complessi da un punto di vista funzionale dove sono necessarie manovre chirurgiche più specifiche sulle strutture osteo cartilagineee del naso.
La durata dell’intervento è piuttosto variabile da una a due ore.
A fine intervento è applicato un gessetto posto sopra il naso e dei tamponi nasali.

➢ ANESTESIA

La rinoplastica e la rinosettoplastica richiedono un’anestesia generale e preferibilmente una notte di degenza in clinica.

➢ CICATRICI

Nella rinoplastica chiusa non vi sono esiti cicatriziali visibili in quanto le incisioni vengono praticate all’interno del naso.
Nella tecnica open permane una piccola cicatrice a V invertita sulla superficie cutanea della columella. Questa cicatrice si rende pressoché invisibile nel giro di tre o quattro mesi.

➢ POST OPERATORIO

A fine intervento viene applicato un gessetto sopra il naso e dei tamponi nasali. Questi sono rimossi il giorno successivo o, in casi di settoplastica dopo quattro giorni.
Il paziente è dimesso dalla clinica il giorno successivo alla procedura chirurgica.
E' necessario un riposo per almeno dieci giorni e l’astensione dall’attività fisica per almeno un mese. Dopo due settimane è rimosso il gessetto nasale.
Edemi ed ecchimosi tenderanno a regredire in un tempo variabile tra dieci e quindici giorni.
Il dolore è del tutto assente e la rimozione dei tamponi è indolore.
Il risultato finale è apprezzabile dopo un lungo periodo di sei otto mesi.