Otoplastica

STUDIO MEDICO ANTONACCI

OTOPLASTICA

L'intervento di otoplastica consente di correggere le orecchie ad ansa, in gergo definite orecchie a sventola

L'otoplastica è un intervento di chirurgia estetica con lo scopo di correggere le orecchie prominenti, dette "a sventola", ed altre imperfezioni delle orecchie.
Questo particolare inestetismo rappresenta, soprattutto in età scolare una fonte di disagio psicologico. E’ pertanto indicato, laddove necessario, intervenire quanto più precocemente possibile al fine di evitare qualsiasi disagio psicologico scolare.
Le orecchie ad ansa sono la conseguenza di un anomalo sviluppo delle cartilagini auricolari e possono essere conseguenti o a un’ipertrofia della conca auricolare o ad un mancato sviluppo della plica antelicale.
Trattasi di una malformazione congenita talvolta asimmetrica.

➢ INTERVENTO

L’intervento di otoplastica consiste nel modellamento della cartilagine del padiglione auricoalre. Praticata un’incisione cutanea sulla superficie posteriore del padiglione auricolare, si procede all’esposizione della cartilagine e al suo modellamento.
In caso d’ipertrofia della conca si esegue una resezione parziale della cartilagine eccedente, mentre in caso di mancata formazione della plica antelicale si procede al ripristino della stessa.
Questo può essere ottenuto mediante utilizzo di suture non riassorbibili o altrimenti mediante un indebolimento (scoring) della superficie anteriore della cartilagine.
Talvolta è necessario attuare una rotazione del padiglione auricoalre.
La durata è di circa un’ora.

➢ ANESTESIA

L’intervento è normalmente eseguito in anestesia locale con sedazione.

➢ CICATRICI

Le cicatrici sono nascoste dietro il padiglione auricolare e pertanto rimangono invisibili

➢ POST OPERATORIO

Il paziente è dimesso dopo poche ore dall’intervento chirurgico.
A fine intervento è posizionato un bendaggio compressivo che sarà rimosso dopo tre giorni.
I punti sono rimossi dopo circa dieci giorni.
In seguito il paziente dovrà indossare in casa e durante le ore di sonno una fascia elastica tipo tennista per almeno tre settimane.
La ripresa dell’attività fisica è consigliabile dopo un mese.