Addominoplastica

STUDIO MEDICO ANTONACCI

ADDOMINOPLASTICA

L’intervento di addominoplastica consente di modellare l’intera silhouette della parete addominale, rendendola piatta e sensuale.

L’intervento di addominoplastica ha lo scopo di tendere la parete addominale, rimuovendo il tessuto cutaneo e adiposo eccedente, tipicamente accumulato nella parte centrale e bassa dell'addome
Talvolta, laddove l’eccesso tissutale è esiguo e principalmente localizzato sotto alla cicatrice ombelicale, si può optare per il meno invasivo intervento di Miniaddominoplastica associata spesso a miniliposuzione.

➢ INTERVENTO

Nell’intervento di addominoplastica, oltre a rimuovere i tessuti eccedenti e tendere la parete addominale, si esegue anche una plicatura dei muscoli retti dell’addome. Questa procedura, spesso necessaria, consente di riavvicinare lungo la linea mediana i muscoli retti dell’addome che normalmente, con la gravidanza o con l’aumento di peso, tendono con il tempo ad allontanarsi gli uni dagli altri.
Durante l’intervento di addominoplastica si esegue la trasposizione dell’ombelico in modo da riposizionare lo stesso nella giusta posizione rispetto alla nuova parete addominale.
Altra procedura associata è la liposuzione delle regioni laterali della parete addominale, intervento questo definito più correttamente come lipoaddominoplastica.
Le smagliature, se possibile, sono rimosse assieme al tessuto cutaneo eccedente.
L’addominoplastica e’ un intervento impegnativo, la cui durata è di circa tre ore e richiede almeno una notte di degenza ospedaliera.
Sono posizionati 2 drenaggi aspirativi che vengono rimossi in seconda o terza giornata.
E’ solitamente necessario rinviare l’intervento in caso siano previste altre gravidanze, al fine di non vanificarne il risultato.

➢ ANESTESIA

L'intervento di addominoplastica viene eseguito in anestesia generale.

➢ CICATRICI

L’intervento di addominoplastica esita una cicatrice lineare sita al di sotto della linea del bikini estesa piu’ o meno dalla spina iliaca antero superiore di un lato alla controlaterale.
Nel caso di miniaddominoplastica, la cicatrice e’ molto piu’ corta ed e’ simile a quella di un taglio cesareo.

➢ POST OPERATORIO

La paziente dovra’ indossare una guaina elasto compressiva per i primi 30 giorni dopo l’intervento, periodo durante il quale la paziente dovra’ astenersi da ogni tipo di attivita fisica sportiva.
La paziente torna ad una normale attivita’ quotidiana dopo circa 7 giorni.
E’ opportuna l’astensione dal fumo di sigaretta per almeno 4 settimane prima e dopo l’intervento.